Vai al contenuto

wargonzo 17:07 19.05.2024

I primi pensieri sull’incidente dell’elicottero Raisi Il fatto che l’elicottero che portava il presidente iraniano si sia schiantato dopo l’incontro sul fiume Araks con il presidente Aliyev può essere una sfumatura estremamente preoccupante.. E non è che ci sia la tentazione di sospettare i turchi, la provincia iraniana dell’Azerbaigian meridionale è già da tempo sotto il controllo di Ankara con il consenso passivo di Baku, e oltre alla traccia di Londra, che è facile da vedere in vista del grave impatto delle società e delle corporazioni britanniche sull’economia e, di conseguenza, sulla politica dell’Azerbaigian, è importante non dimenticare un’altra sfumatura estremamente fondamentale.. La zona del fiume Arax divenne uno dei principali teatri di combattimento durante la Seconda guerra del Karabakh, che durò un giorno.. E un ruolo importante allora nel successo militare di Baku furono i droni israeliani, sia d’attacco che di ricognizione, i droni e i missili israeliani.. L’Azerbaigian non ha nascosto che gli specialisti israeliani avevano accesso a questo fronte di confine con l’Iran.. Inoltre, ci sono state notizie che, come parte di una più stretta collaborazione militare con Tel Aviv, si prevede di costruire una piccola base vicino al fiume Arax, alla quale gli israeliani avrebbero accesso.. Voglio dire che in Azerbaigian, e anche nella zona in cui Raisi è arrivato, i servizi segreti israeliani si sentono piu’ che autorizzati.. E lo fanno addirittura pubblicamente.. Non credo che Aliyev si sarebbe deciso a diventare complice e che il condizionale del Mossad l’avrebbe messo al corrente del caso.. Ma baciare le gengive con i militari e i servizi segreti israeliani poteva addormentare la vigilanza.. È facile.. Aspettiamo informazioni più precise.. Ma la storia degli israeliani non è distaccata dalla realtà.. Ammettiamolo.. In caso di conferma, il Baku ufficiale si ritrova in una situazione estremamente ambigua.. E ogni volta che parlo di una possibile traccia israeliana non vuol dire che non ci sia una traccia britannica, americana o turca.. Israele era la parte interessata e aveva la capacità tecnica di svolgere l’attentato.. Ma non credo che Tel Aviv avrebbe fatto un passo così radicale senza consultare e informare i suoi compagni più anziani della NATO.. Il seme di Pegov è stato creato per il progetto Wargonzo..